mercoledì 18 giugno 2014

Ode alla natura nei dipinti ‘impressionisti’ di Salvatore Cona a SanremoArtGallery

Silva Bos e Salvatore Cona
SANREMO (IM). Le sue opere sono autentiche odi alla bellezza della natura e alla serenità che questa ispira all’animo umano. Così è anche per ‘Scogli e alberi’ e ‘Lotta di giaguari’ le due tele che Salvatore Cona ha scelto di portare alla Collettiva Internazionale SanremoArtGallery che in questi giorni e fino al 25 giugno aperta gratuitamente al pubblico presso le sale espositive del teatro Ariston di Sanremo.
Già presente nella città dei fiori in occasione ArteINsanremo nella quale portò tre opere raffiguranti una famiglia di passerotti, un colibrì e il Castello di Pergine, Salvatore Cona arriva da Luino (VA) dove vive, ma va davvero fiero della sua origine sicula.
Cona ha sempre amato disegnare,  fin da piccolo; purtroppo prima l’impegno nell’azienda di famiglia e poi la sua professione d’infermiere non gli hanno mai permesso di dedicarcisi come avrebbe voluto. Nel 2006 la svolta artistica che lo ha visto sperimentare anche pastelli, olio e acrilico ma che prevalentemente nella tecnica dell’acquerello lo ha visto esprimere la sua abilità.
Flora e fauna nelle sue corde “ispirato da immagini che vedo sui giornali e nelle riviste, - spiega nell’intervista rilasciata in esclusiva alla giornalista Silva Bos - cercando di riprodurre scene di serenità, in cui prevalgono tinte calde e avvolgenti”.  

Van Gogh, Renoir, Monet…l’Impressionismo è la tendenza artistica che più lo affascina e l’unico suo desiderio è proseguire in questa splendida avventura, cercando un po’ di notorietà là dov’è possibile, iniziando proprio con SanremoArtGallery 2014

Clicca QUI