giovedì 19 giugno 2014

Sergio Piyadi e a SanremoArtGallery 2014 la Gioconda diventa ‘Iperreale’

Sergio Piyadi e Silva Bos
SANREMO (IM). “Cosa voglio? STUPIRE!” Una Gioconda che par vera, in un incredibile gioco di chiaroscuri. Con un piede nel passato del famoso dipinto del ‘500 e un piede nella contemporaneità dell’ “Iperrealismo”, il giovanissimo Sergio Piyadi a SanremoArtGallery lascia tutti di stucco e pare che a stupire ci sia riuscito davvero.

Veronese di adozione, nato a Catania a 16 anni affronta la sua prima mostra, a 17 è in esposizione nel cuore della sua città, a 18 sulle pagine dei giornali e fiero di già numerosi concorsi di disegno vinti. Dall’anno scorso la sua personale ha iniziato a uscire dalla sua regione proponendosi nelle Marche, in Trentino ed oggi, ventenne, eccolo nella Rassegna SanremoArtGallery, la maratona Internazionale di Arte Visiva e Letteraria che si sta tenendo fino al 25 giugno nelle sale esposizione del Teatro Ariston.

Tutto parte da un’idea che ho in testa: - descrive appassionatamente Sergio alla giornalista Silva Bos con cui si è intrattenuto per una piacevole intervista - scatto una foto del soggetto che voglio realizzare dopodiché si inizia il lavoro, prevalentemente di matita su carta. Non è un semplice ritrarre perché attraverso la fotografia sono io che scelgo il soggetto, ne scelgo anche l’espressione, la luce…”
Un lavoro che esige, perciò, una conoscenza artistica e una fatica doppie, sia nel campo del disegno che in quello fotografico.

Sergio Piyadi e Silva Bos
Per il giovane artista Sergio Piyadi, oggi il web, insieme a eventi di grande richiamo come SamremoArtGallery 2014, si sta rivelando una preziosa vetrina, soprattutto nell’ambito dei social come Facebook in cui la sua pagina gli ha già permesso numerose opportunità.


Finito il Liceo Artistico, adesso vorrebbe frequentare un‘Accademia di Belle Arti, magari a Milano, Firenze; ed è certo che la sua passione in questo lo aiuterà. “Far scoprire questa tecnica alle persone che credono di non essere interessati al disegno è una sensazione grandiosa! - chiosa con un sorriso - C’è gente che ora, grazie a me, afferma di aver scoperto quanto è divertente ‘giocare’ con l’arte del disegno. E questa è già la mia più grande vittoria!

Clicca QUI