giovedì 20 febbraio 2014

64°Festival di Sanremo.Ascolti,Canzoni che passano,Scaletta di stasera.Ron in conferenza

Ron in Conferenza Stampa
SANREMO (IM). Ascolti fisiologicamente un po’ in calo - anche per i palinsesti dei canali generalisti - per la seconda serata del 64°Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Sono stati infatti 7 milioni 711 mila i telespettatori (share del 33,95%) che hanno seguito su Rai 1 – dalle ore 20,54 alle ore 4,54 – la seconda serata del 64° Festival della Canzone Italiana.

La prima parte - dalle ore 20,54 alle ore 23,53 – ha avuto 8 milioni 926 mila spettatori, con uno share del 33,52 %. La seconda parte – dalle ore 23,58 alle ore 24,54 – è stata vista da 3 milioni 784 mila persone con uno share del 37,59 %. I dati e i commenti a caldo sono stati snocciolati questa mattina durante le Conferenze Stampa nelle quali ha presenziato anche Ron che ha ricordato l'artista e amico Lucio Dalla al quale domani sera renderà omaggio canoro con la canzone "Cara".

Una puntata in cui la musica e le emozioni della storia delle televisione sono tornate protagoniste. Emozione sia dentro che fuori il teatro per Valeri e Claudio Baglioni mentre per le gemelle Kessler pare che il tempo si sia fermato.
Nella serata è stato ricordato Alberto Manzi, il Maestro che negli anni ’60 ha contribuito all’alfabetizzazione della popolazione italiana con il programma Non è mai troppo tardi. Claudio Santamaria che interpreterà Manzi nella fiction in programma il 24 e 25 febbraio prossimo ha letto la celebre lettera composta dal Maestro e dedicata ad una classe di quinta elementare. Eccola
Lettera ai ragazzi di quinta
Cari ragazzi di quinta,
Abbiamo camminato insieme per cinque anni. Per cinque anni abbiamo cercato, insieme, di godere la vita; e per goderla abbiamo cercato di conoscerla, di scoprirne alcuni segreti.
Abbiamo cercato di capire questo nostro magnifico e stranissimo mondo non solo vedendone i lati migliori, ma infilando le dita nelle sue piaghe, infilandole fino in fondo perché volevamo capire se era possibile fare qualcosa, insieme, per sanare le piaghe e rendere il mondo migliore.
Abbiamo cercato di vivere insieme nel modo più felice possibile. E’ vero che non sempre è stato così, ma ci abbiamo messo tutta la nostra buona volontà. e in fondo in fondo siamo stati felici. Abbiamo vissuto insieme cinque anni sereni (anche quando borbottavamo) e per cinque anni ci siamo sentiti “sangue dello stesso sangue”.
Ora dobbiamo salutarci. Io devo salutarvi.
Spero che abbiate capito quel che ho cercato sempre di farvi comprendere: non rinunciate mai, per nessun motivo, sotto qualsiasi pressione, ad essere voi stessi. Siate sempre padroni del vostro senso critico, e niente potrà farvi sottomettere. Vi auguro che nessuno mai possa plagiarvi o “addomesticare” come vorrebbe.
Ora le nostre strade si dividono. Io riprendo il mio consueto viottolo pieno di gioie e di tante mortificazioni, di parole e di fatti, un viottolo che sembra identico e non lo è mai. Voi proseguite e la vostra strada è ampia, immensa, luminosa. E’ vero che mi dispiace non essere con voi, brontolando, bestemmiando, imprecando; ma solo perché vorrei essere al vostro fianco per darvi una mano al momento necessario. D’altra parte voi non ne avete bisogno. Siete capaci di camminare da soli a testa alta, perché nessuno di voi è incapace di farlo.

Ricordatevi che mai nessuno potrà bloccarvi se voi non lo volete, nessuno potrà mai distruggervi, se voi non lo volete.

Perciò avanti serenamente, allegramente, con quel macinino del vostro cervello sempre in funzione; con l’affetto verso tutte le cose e gli animali e le genti che è gia in voi e che deve sempre rimanere in voi; con onestà, onestà, onestà, e ancora onesta, perché questa è la cosa che manca oggi nel mondo e voi dovete ridarla; e intelligenza, e ancora intelligenza e sempre intelligenza, il che significa prepararsi, il che significa riuscire sempre a comprendere, il che significa riuscire ad amare, e… amore, amore.

Se vi posso dare un comando, eccolo: questo io voglio. Realizzate tutto ciò, ed io sarò sempre in voi, con voi.
E ricordatevi: io rimango qui, al solito posto. Ma se qualcuno, qualcosa vorrà distruggere la vostra libertà, la vostra generosità, la vostra intelligenza, io sono qui, pronto a lottare con voi, pronto a riprendere il cammino insieme, perché voi siete parte di me, e io di voi. Ciao.” Alberto Manzi
Le canzoni dei Campioni che hanno passato il turno nella seconda serata sono:
Francesco Renga - Vivendo adesso
Giuliano Palma - Così lontano
Noemi - Bagnati dal sole
Renzo Rubino - Ora
Ron - Sing in the rain
Riccardo Sinigallia - Prima di andare via
Francesco Sarcina - Nel tuo sorriso
Alla fine, ben dopo mezzanotte, si sono esibiti anche i primi quattro giovani:
Diodato - Babilonia
Filippo Graziani - Le cose belle
Bianca - Saprai
Zibba - Senza di te
Passano il turno: Diodato e Zibba

La scaletta della terza serata:
- Prefestival di Pif
- Interpretazione-esecuzione, da parte dei 14 Artisti CAMPIONI, delle 14 canzoni rimaste in competizione. Votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto. In base ai voti ricevuti nella serata verrà stilata una graduatoria provvisoria delle 14 canzoni artisti, che potrà essere resa nota e che peserà per il 25% nella determinazione della graduatoria finale.
Antonella Ruggiero ‘Da lontano’
Arisa canta ‘Controvento’
Cristiano De Andrè ‘Il cielo è vuoto’
Francesco Renga ‘Vivendo adesso’
Francesco Sarcina ‘Nel tuo sorriso’
Frankie Hi-Nrg mc ‘Pedala’
Giuliano Palma ‘Così lontano’
Giusy Ferreri ‘Ti porto a cena con me’
Noemi ‘Bagnati dal sole’
Perturbazione ‘L’unica’
Raphel Gualazzi ‘Liberi o no’
Renzo Rubino ‘Ora’
Riccardo Sinigallia ‘Prima di andare via’
Ron ‘Sing in the rain’
- Interpretazione-esecuzione delle altre 4 canzoni degli Artisti NUOVE PROPOSTE. Votazione con il sistema misto, del pubblico tramite il sistema del televoto e della Giuria della Stampa. I voti del pubblico verranno percentualizzati, lo stesso avverrà per i voti della Giuria della Stampa; i due distinti risultati percentualizzati peseranno entrambi per il 50% nella determinazione della graduatoria complessiva. Le 2 canzoni-artisti col punteggio complessivo più elevato verranno ammesse alla Quarta Serata.
- Le uscite delle Nuove Proposte:
Rocco Hunt
Veronica De Simone
The Niro
Vadim


- Ospiti della serata: Renzo Arbore, Damien Rice, Luca Parmitano, l’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice, diretta dal Maestro Diego Matheuz.

Clicca QUI