giovedì 16 febbraio 2012

Eleganza+complicità+indipendenza discografica= 37 anni di successo. I Matia Bazar si raccontano


Matia Bazar in Sala Stampa Rai
SANREMO (IM). In Conferenza Stampa stamattina al Palafiori, i Matia Bazar (Silvia Mezzanotte, Giancarlo Golzi, Piero Cassano, Fabio Perversi) sono apparsi molto più rilassati, consci di aver superato intanto il primo ostacolo.

Costante di tutte le domande poste loro dalle testate radio e tv, è stata quale sia la formula che dopo 37 anni di carriera (dal ’75) ha permesso che la loro notorietà sia stata mai intaccata, e che anzi, i loro progetti musicali risultino sempre al passo con il mondo discografico e le sue tendenze.

Il nostro segreto – spiega Giancarlo Golzi con umile fierezza – è il nostro Pier Cassano, amico da sempre e grande professionista che, ricordiamo, ha scritto oltre 100 canzoni per Eros Ramazzotti per nomi del calibro di Mina, Anna Oxa, Demis Russos, Mirelle Mathieu. Un vero melody maker”. “Mai, inoltre, – completa Piero – abbiamo costruito una canzone appositamente per il Festival poiché amiamo creare qualcosa ogni voltaunico, veroe non forzato”.

Niente è lasciato al caso per i Matia Bazar: progettualità e senso della misura che fa di loro eleganza e stile, quello il tempo non ha mai scalfito. Con l’album “Conseguenza Logica” arriva la magica réunion con Silvia Mezzanotte, l’entusiasmo di tornare a fare musica insieme, con forza e trasparenza. Secondo Silvia Mezzanotte gioca favore “l’alchimia formata dalle 4 personalità che ogni artista porta con se, anche come bagaglio personale”. Se a questo si aggiunge il coraggio dell’aver scelto di rimanere indipendenti nell’etichetta – con tutti i rischi, anche economici connessi – si comprende come i Matia siano  un’indiscussa leggenda evergreen.

Nel brano Sei tu proposto quest’anno al Festival ognuno dei componenti dei Matia ha messo qualcosa  di se: un testo scritto come sempre da Piero ma poi tradotto e sfumato con sagacia per un’interpretazione  destinata alla voce femminile di Silvia che evidentemente deve prima sentirlo intimamente suo.
Una chicca, l’interpretazione di venerdì con Platinette proporrà una versione di Sei Tu completamente stravolta.
Eleganza+complicità+indipendenza discografica= 37 anni di successo. I Matia Bazar si raccontano

Clicca QUI