martedì 17 giugno 2014

La pittrice Luciana Franco, dalla ricerca di Sé a SanremoArtGallery

Silva Bos e Luciana Franco
SANREMO (IM). ‘Lo specchio dell’anima’, ‘Movimento in rosso’, ‘Spirito libero’ come introspezione e Ricerca del Sé. A queste, poi, si affianca ‘Domenico Modugno’ (lavoro già nella collettiva di febbraio scorso nell’ambito dell’evento ArteINsanremo-omaggio a Domenico Modugno sempre organizzato dal Centro SanremoArte2000) sono le tre opere che Luciana Franco ha scelto di portare alla Rassegna Internazionale di Arte visiva SanremoArtGallery 2014 che si sta tenendo fino al 25 giugno nelle sale espositive del Teatro Ariston.

Per lei, di origine leccese ma che cittadina tedesca, la pittura è nelle sue corde probabilmente da sempre, ma non è da molto che l’ha scoperta in se: ha iniziato realizzando dipinti in risposta a una esigenza del tutto personale, in momenti particolarmente difficili della sua esistenza “quando i colori nel cuore sembravano non esistere”. Poi, tre anni fa su internet, la grande e inaspettata possibilità di frequentare la scuola d’arte online TIArte_The International Art Project del Maestro d’Arte Francesca Parola, oggi suo mentore artistico.
Casimiro Dell'Arco Talarico e Luciana Franco
“Il mio tempo libero non è molto. - racconta Luciana nell’intervista con la giornalista Silva Bos, scrittrice e Ufficio Stampa del Centro culturale organizzatore dell’evento - Ho solo una giornata libera alla settimana, ma la dedico completamente alla pittura”.
Gli stili che più le sono congeniali sono la pittura a olio e la velatura prediligendo l’arte figurativa: la maggior parte delle sue opere sono frutto dello studio dei corsi di Francesca Parola che sta frequentando, mentre due si rivelano, in verità, frutto della sua ispirazione: “Riflessioni La vita, ciò che è stata finora ma anche la sua evoluzione, il suo futuro”. Quando dipinge, le sue pennellate rapiscono il suo intimo tanto da estraniarla dal mondo che la circonda, divenendo veri messaggi che anche in chi guarda le sue opere arrivano potenti nel profondo.


Tante le sue ambizioni artistiche, tutte proiettate alla ricerca della completa libertà della sua anima sulla tela. Per lei oggi, SanremoArtGallery è emozione autentica, anche per l’opportunità di trovarsi qui con i suoi ‘compagni di viaggio’. E si sa, il bello del viaggio non è la meta ma è il viaggio stesso

Clicca QUI